Il 28 ottobre è stato presentato a Roma presso il nuovo Teatro Orione e in contemporanea nei capoluoghi regionali, oltre che online , il Dossier Idos immigrazione 2021. 

Vi invitiamo a visitare il sito di Idos e ad ascoltare i vari interventi. 

A noi è rimasta impressa la presentazione dell'amico e presidente Luca di Sciullo, che ha delineato il fosco quadro sociale e politico nel quale si colloca la immigrazione oggi nel nostro Paese. 

Immobilismo, coazione a ripetere gli sbagli del passato, assenza di classe dirigente, disimpegno politico, insopportabili ritardi nella concessione della cittadinanza a stranieri (soprattutto le giovani generazioni), esternalizzazioni di azioni e fondi- veloce approvazione bipartisan in Parlamento- per tenere lontano dai patri confini chi fugge da situazioni invivibili (leggi Libia e Turchia): tutto questo è il panorama deprimente denunciato da chi opera da anni nel campo della immigrazione. 

Luca di Sciullo presenterà a Ravenna il 4 dicembre, assieme ad altri relatori, i dati nazionali e locali più importanti, su cui la nostra Associazione sta lavorando da 12 mesi a questa parte (siamo nati a novembre 2020).

A proposito di anniversari, citati da Luca di Sciullo: 30 anni dallo sbarco della nave Vlora dalla Albania a Bari, 20 dalle Torri gemelle di New York, 10 dalla morte di Gheddafi. 

Sentiamo il peso della storia ultima e dei passi indietro, ma nonostante tutto siamo inguaribili e tenaci fautori del cambiamento sociale come uscita dalla crisi; la nostra società (italiana e internazionale) è realisticamente più avanti di questa classe politica, qualunque sia il suo colore e la sua nazionalità. 

Maurizio Masotti
[novembre 2021]